Skradin: Ricca storia di una piccola città

La piccola cittdina di Skradin era nel corso della sua storia la capitale della provincia romana di Liburni, il centro del primo diocesi cristiana e la capitale della Croazia e della Bosnia. Tutto questo ha lasciato il segno sulle sue strade e piazze

Il centro cittadino di Skradin

Skradin è probabilmente la città più piccola del mondo che si può vantare di una storia così ricca. Nel corso degli ultimi ventitré secoli ha cambiato alcuni stati, ed è stato più volte il centro principale di questi stati! La piccola città è quindi una versione in miniatura dei diversi stili architettonici: nel tempo degli Ottomani a Skradin si trovavano quattro moschee, ed anche il governo veneziano ha lasciato molte tracce nell’architettura cittadina. Sentirete la storia quando avrete fatto il primo passo sulla riva di pietra, che si trova qui dai tempo del porto romano! L’intera città è un monumento protetto, e consiste pricipalmente dalle case costruite nel XVIII e XIX secoli. Essi sono intonacate in un modo tipico per Venezia.

Bribirska glavica

Bribir è un’abitazione che si trova a soli dieci chilometri da Skradin, situato su una collina alta di 300 metri. Il sito storico conosciuto oggi come Bribirska glavica, porta gustamente il nome della città di Troia croata grazie alla mistica unione di natura e di antichi edifici. Bribir fu per ben interi 6000 anni l’insediamento centrale di tutta la regione. All’insediamento dei Liburni seguì il municipio romano di Varvaria, e con l’arrivo dei Croati questo divenne il mitico Bribir croato del sovrano feudale bano Pavao Šubić Bribirski.

Questo sito archeologico offre un ricco e turbulente tessuto storico. Con antichi sarcofagi, cisterne e refrigeratori in ceramica, le mura liburne e romana di spessore di due metri, ed i resti degli oggetti sacri la città è una vera collezione dei reperti dalla preistoria al tardo Medioevo.

Maraguša

Presso il sito Maraguša furono scoperte le tombe dei nobili romani vecchi di 1800-1900 anni. Nel sito sono stati trovati molto preziosi pezzi di gioielli e di vari oggetti di vetro e metallo. Questo famoso sito archeologico risalente all’epoca romana di Scardona ha recentemente di nuovo attirato l’attenzione del grande pubblico. Si tratta, naturalmente, degli ultimi scavi preziosi. Ci sono trovati sette flaconi di vetro per le lacrime – lacrimali. Oggi ha luogo uno scavo della strada romana che conduce a Skradin. Questo parco archeologico sarà certamente la meta di molti visitatori curiosi.

Torna su