La prima regata di Scardona (Skradin) tenutasi sul Lago di Prokljan

La prima regata di Scardona ha riunito 19 squadre di velisti al ACI Marina Skradin ed ha dato, simbolicamente, inizio alla nuova stagione nautica.

 

Sabato, 10 aprile, le squadre hanno partecipato alla regata internazionale organizzata dal club velico Kon Tiki Croatia e dal ACI marina Skradin, avendo da compiere quattro percorsi Windward/Leeward. La Furiosa del club velico Uskok è stata la più veloce. Questa regata ha fornito un’ottima opportunità per la città di Skradin (Scardona) per posizionarsi e rappresentarsi con tutte le sue potenzialità nautiche.

I partecipanti hanno potuto godere del tempo primaverile con il vento in poppa, sempre rispettando tutte le misure epidemiologiche e di sicurezza consigliate.

Cosi, la stagione della vela è iniziata nel miglior modo possibile – con delle eccellenti condizioni meteo ed un’impressionante flotta di barche a vela. Il vento del sud, in Crozia chiamato Jugo, raggiungeva una velocità addirittura fino a 20 nodi, permettendo così alle squadre di correre più veloci. Infine si sono distinte la Furiosa del club velico Uskok ed il ClubSwan 36 manovrato dalla squadra ACI Sail.

“Parlando dal punto di vista di un velista, abbiamo goduto delle condizioni meteo straordinarie per gareggiare. Le quattro gare, moderate dall’ottima Commissione della regata, hanno fissato l’asticella molto in alto per la Regata di Scardona dell’anno prossimo. La squadra ACI Sail ha svolto un ottimo lavoro e siamo riusciti a salire sul podio, sebbene dietro un’imbarcazione più grande e più veloce, quella da Zara.  Ma infine, con la vittoria nell’ultima gara e raggiungendo una velocità quasi di 20 nodi, abbiamo dimostrato chiaramente le prestazioni del nostro ClubSwan 36.  Siamo contenti di aver potuto inaugurare la Prima Regata di Scardona attraverso la quale ACI ha dimostrato ancora una volta la propria forza, nonostante i tempi generalmente molto impegnativi, ed ha quindi sottolineato l’importanza del velismo e della nautica da diporto come la più forte risorsa turistica della Croazia”, spiega Ivan Kljaković Gašpić, uno dei concorrenti ed il responsabile del progetto ACI Sail.

I partecipanti alla regata la ricorderanno non soltanto per le stupende condizioni meteo e la squisita cucina locale, ma anche per la visita alle meravigliose cascate di Krka.

Gli organizzatori hanno compreso l’importanza di attuare tutte le misure consigliate per garantire la sicurezza dei partecipanti durante l’intera regata.

Pertanto, abbiamo evitato gli assembramenti e abbiamo ottenuto il permesso della competente Capitaneria di porto e del Ministero dell’Interno per lo svolgimento della regata. Questa regata di carattere internazionale ha suscitato un grande interesse da parte di tutti i partecipanti importanti del mondo della vela croata e slovena. Di conseguenza, questa è stata una brillante occasione per ACI e per la città di Skradin (Scardona) per assumere la reputazione come un’ottima meta turistica ed un eccellente ospite.

Infine, il mondo delle vele ha conquistato un’altra perla nautica della Croazia. Un tale inizio della stagione velica infonde ottimismo in tutto il settore nautico e nello sviluppo del turismo nautico della Croazia, nonostante la difficile situazione epidemiologica che tuttora stiamo vivendo.

Foto: www.regate.com.hr

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su